sabato, Maggio 18, 2024
Comunicati Stampa

WEEK END DA PAURA NELLE AUTOSTRADE LIGURI

Sono anni, dopo il crollo del Ponte Morandi, che gli utenti delle autostrade liguri vivono una autentica via crucis a causa dei lavori stradali, dei cambi di corsia e dei contestuali rallentamenti e   code kilometriche.

Negi ultimi due week end si sono raggiunti livelli incredibili: sia in direzione est -ovest; sia nord -Sud. Ad esempio, la scorsa domenica si sono verificate code tra Genova e Chiavari di oltre quattro Km; altri ingorghi si sono verificati al confine di Ventimiglia.

Le vallate a nord di Genova sono paralizzate e profondamente penalizzate dal disfunzionamento delle autostrade, essendo queste ultime, l’unica possibilità concreta di collegamento con Genova.

La scorsa settimana, due ambulanze sono rimaste intrappolate nei giganteschi ingorghi, mettendo a rischio la vita dei pazienti.

Oltre al serio disagio subito dagli utenti, vi è la questione dei gravi danni economici   subiti dalla regione relativamente al Turismo: funzionalità dei trasporti e dei porti liguri, rischiano di mettere in ginocchio l’intero territorio.

La cosa che ci lascia francamente stupiti ed indignati è che a fronte di tali disservizi, non solo le tariffe autostradali non siano state ridotte, ma bensì aumentate.

Anche la domanda può apparire retorica, ci domandiamo: 

come è possibile avere le autostrade con le tariffe più care d’Europa ed i servizi più scadenti,

Ancora più preoccupante appare la condizione e lo stato dei cantieri, spesse volte si può constatare che in giorni ed orari lavorativi i cantieri siano completamente deserti, con una completa assenza di attività lavorativa.

Altre volte, emerge di tutta evidenza, la scarsità di mezzi e di lavoratori impiegati nei lavori, completamente inadeguati ad una rapida ed efficiente gestione degli stessi.

Possibile che nessuno veda ciò che è sotto gli occhi di tutti?

Appare stupefacente l’indifferenza dello stato è della regione Liguria.

Ci chiediamo: è stato previsto un calendario per l’esecuzione di questi lavori? Sono stati rispettati i tempi dalle società appaltanti?  Quali sanzioni si intendono prendere nel caso di ritardo?

Fino a quando dovremo sopportare tale situazione?

Gravi disagi, danni economici rilevanti, incidenti stradali provocati dalle precarie condizioni stradali, sono problemi seri che non possono essere a lungo rinviati ed ignorati.

Occorre porvi rimedio!

Se la società che gestisce le autostrade, si dimostra incapace di sbloccare i cantieri   e velocizzare i lavori, venga nominato un commissario ad acta che risolva il problema bene ed in fretta.

E’ una intera Regione a richiederlo, questo è quanto sostenuto dal Presidente della Liguria di Centro Consumatori Italia Giannantonio Chiavelli.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap