mercoledì, Luglio 17, 2024
Comunicati StampaEconomia

SPESA AGROALIMENTARE RADDOPPIATA. RICADUTE CATASTROFICHE SULLE FAMIGLIE

Ipotizzavamo solo un trascinamento dell’inflazione 2022 verso il 2023 con un conseguente consolidamento degli aumenti di prezzo già registrati, ma dobbiamo purtroppo denunciare il fatto che per quanto riguarda in carrello della spesa agroalimentare tali prezzi continuano la loro ascesa sconfinando il raddoppio del prezzo con percentuali di oltre il 100% di quanto erano nel 2021.

Lo abbiamo desunto dai dati del nostro osservatorio (Centro Studi Indagini3) che monitora mensilmente tali prezzi e che registra il raddoppio per prodotti quale pasta, pane, latte, olii, ortofrutta e cosa gravissima per tutti i tipi di carne da quella bovina, suina ed ovina, senza dimenticare il pesce di allevamento.

In concomitanza di ciò registriamo molto negativamente una caduta del potere di acquisto dei salari e delle pensioni anche grazie al taglio della “perequazione” deciso dalla ultima legge di bilancio. Naturalmente ciò non comporterà solo un peggioramento della qualità della vita delle famiglie ma avrà incidenza sulla quantità dei consumi che colpirà negativamente produzione e intermediazione del Mercato. Se le cose continueranno così e non si interverrà con adeguate misure di detassazione e controlli anti speculativi, la spesa agroalimentare (che costa tradizionalmente circa 5000 Euro annui) si potrebbe assestare attorno ad un catastrofico aumento di 3.200 Euro in più all’anno a famiglia!  

Share via
Copy link
Powered by Social Snap