IL RUOLO DELLE BANCHE E DELLE ASSICURAZIONI NEL RILANCIO DEL PAESE

Le conseguenze nefaste prodotte dalla diffusione del  covid 19 nel mondo hanno messo in crisi la convinzione centrata sul primato del mercato che ha dominato il pensiero collettivo negli ultimi decenni.

Il morbo che ha infestato la nostra vita ha immediatamente messo a nudo il ruolo delle Stato, il soggetto maggiormente in grado di barcamenarsi in una situazione così drammatica.

Non solo. La convinzione conseguente che si è diffusa è stata che nessuno può farcela da solo. Così si è arrivati alle decisioni della comunità europea che hanno stanziato somme ingenti per contrastare gli effetti prodotti dal virus.

La drammaticità della situazione richiede allo Stato non di svolgere un ruolo da supplente temporaneo, ma di regolatore del mercato, guidando la ripresa attraverso interventi strutturali che catalizzino gli investimenti privati in inedite direzioni economico-sociali.

Così si potrebbe operare, incoraggiando i “testardi” risparmiatori italiani ad investire sul futuro, con un’operazione di rilancio della società italiana in grado di segnare un secondo miracolo italiano.

In questo contesto, il sistema bancario ed assicurativo potrebbe svolgere un ruolo di primo piano per aiutare la società italiana ed i risparmiatori, rispettando la specificità dei ruoli coperti. Le banche quali gestori del risparmio e le assicurazioni investendo intelligentemente le proprie riserve matematiche ed intervenendo efficacemente nella copertura dei rischi collettivi.

Occorre però che le imprese si facciano vive oggi, proponendo e cooperando. Questo non è un treno da aspettare alla stazione, ma da costruire insieme con tutti i soggetti interessati. 

Gianni Di Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *