E’ TEMPO DI VACANZE SI RITORNA AD AFFOLLARE GLI AEROPORTI QUEST’ANNO PREVISTO UN INCREMENTO NOTEVOLE DEI VOLI ATTENZIONE AI VS. DIRITTI

E’ tempo di vacanze. Le previsioni per quest’anno indicano tempo ottimo per tutti gli operatori del turismo che vedranno  incrementare notevolmente dopo due anni di pandemia le richieste.

Dunque saranno di nuovo affollati i cieli del mondo.

Ma tanto affollamento porterà, sicuramente a gravi ritardi. Quali sono i diritti dei viaggiatori?

Cosa fare in caso di ritardo, cancellazione, perdita del bagaglio?

I nostri diritti di consumatori sono salvaguardati da una  Direttiva  Europea.

Il tuo volo è arrivato in ritardo e vuoi ottenere un rimborso ritardo aerei?

Ecco cosa ti spetta se sei rimasto in attesa in aeroporto per 2, 3, 5 ore o più. Non tutti i passeggeri riescono a farsi risarcire senza rivolgersi a un’associazione a tutela dei consumatori. Noi possiamo farti ottenere ciò a cui hai diritto senza alcun costo, sollevandoti dal problema di dover inseguire i call center delle compagnie aeree.

Se il volo è in ritardo, il passeggero ha diritto:

  • all’assistenza gratuita in aeroporto con possibilità di fare almeno due telefonate
  • a snack e bevande dopo le prime 2 ore di ritardo
  • a un risarcimento ritardo aereo dai 250 ai 600 euro dopo 3 ore di ritardo
  • al pernottamento in una struttura alberghiera e al trasferimento, nel caso in cui il volo venga posticipato al giorno successivo
  • al risarcimento danni e al rimborso spese per il trasporto verso la destinazione iniziale in caso di atterraggio in aeroporto diverso
  • all’ulteriore rimborso biglietto aereo per ritardo di oltre 5 ore.

In caso di ritardo

La normativa UE stabilisce che i passeggeri che subiscono questo diffusissimo disagio hanno diritto a un rimborso ritardo aereo compreso tra i 250 e i 600 euro. Ma attenzione: tutto questo vale solo se il ritardo è superiore alle 3 ore e se la compagnia aerea è la diretta responsabile del disservizio.

Se l’aereo arriva dopo perché, per esempio, a causa di forte maltempo non è riuscito a partire in tempo, la compagnia aerea non è obbligata al rimborso biglietti aerei per ritardo e cessa il diritto del passeggero alla compensazione pecuniaria.

L’importo del risarcimento ritardo aereo?

In funzione della lunghezza delle tratte: per le brevi, fino a 1500 km, spetta un risarcimento di 250 euro;per le medie, dai 1501 ai 3500 km, spettano 400 euro, in caso di tratte ancora più lunghe è possibile ottenere 600 euro. Il risarcimento ritardo aereo, fino a 600 euro, spetta a prescindere dal costo del biglietto. Se la compagnia aerea fornisce voucher per cibo e bevande, i passeggeri continuano ad aver diritto al rimborso volo per intero.

Rimborso ritardo volo: risarcimento danni e spese di trasporto

Se il ritardo del volo ha comportato la perdita della coincidenza con un altro, il passeggero – oltre al rimborso volo – ha anche diritto al rimborso delle spese sostenute per arrivare a destinazione – dichiara  Avv. Vittorio Fusco Presidente di Centro Consumatori Italia Latina