DEL TUTTO INSUFFICIENTE L’INTERVENTO DEL GOVERNO PER CALMIERARE LE BOLLETTE. CONTROLLARE SPECULAZIONI ED ABBATTERE ONERI FISCALI E PARAFISCALI. ALTRIMENTI SI AVRANNO AUMENTI SINO A 326 EURO A FAMIGLIA

Riteniamo del tutto insufficiente l’intervento del Governo rispetto alle bollette di luce e gas. Infatti gli aumenti che si sono già verificati nel 2021 per le famiglie italiane sono sconvolgenti. E questo avviene anche perché nei due precedenti trimestri non è che le bollette non abbiano subito aumenti, anzi:

Dal 1°gennaio per luce e gas  + 4,5%     +5,3%

Dal 1°aprile     per luce e gas  + 3,8%     +3,9%

Dal 1°luglio     per luce e gas   +9,9%     +15,3%

TOTALE           per luce e gas   +18,2%    +24,5%

Rispetto ai costi medi del 2020 le bollette si assesteranno ad oggi a  573 per la luce con un aumento di 87 Euro e per il gas a 1214 Euro con un aumento di 239 Euro

Per un aumento totale complessivo pari a 326 Euro

E’ chiaro ed evidente che questi aumenti sono improponibili e condizioneranno ovviamente il potere di acquisto delle famiglie, già colpito dall’attuale situazione economica e quindi la stessa spesa per consumi già oggi molto contratta. Si tratta quindi di intervenire ancora di più ed in maniera determinata sia sul versante delle speculazioni,  sia su quello dell’abbattimento degli oneri fiscali e parafiscali di tali servizi. 

Lascia un commento