sabato, Aprile 13, 2024
Comunicati StampaEconomia

BOLLETTE ACQUA. NO AD AUMENTI E CONGUAGLI RETROATTIVI

In queste settimane molte famiglie si sono viste recapitare bollette dell’acqua con costi e conguagli notevoli. Tutto ciò scaturisce da una delibera ARERA del 2017 che determina un nuovo sistema tariffario per il calcolo della tariffa stessa.

Non entriamo minimamente nel merito se questo sistema sia più favorevole o meno ai cittadini, la questione che poniamo è se sia corretto effettuare i calcoli e relativi conguagli in maniera retroattiva . Da sempre siamo stati contrari alla retroattività delle bollette per i servizi di qualsiasi natura, soprattutto in quelli dove non vi è la possibilità , qualora in presenza di aumenti, di poter scegliere un gestore alternativo, come ad esempio nei servizi di telecomunicazione, o di quelli energetici. Qui siamo in presenza di gestioni in monopolio ed è quindi impossibile per le famiglie cambiare eventualmente  gestore.

Questa realtà concreta dovrebbe, una volta per tutte, abolire sistemi di conguaglio che possono andare bene solo ed esclusivamente in caso di un maggior consumo del bene utilizzato, nel caso specifico il consumo di acqua, ma mai una retroattività rispetto ad una modifica dei parametri di calcolo della tariffa. Inoltre,  va considerata l’attuale situazione economica in cui versano le famiglie italiane, a causa dell’attuale situazione socio-economica del Paese. Quindi, a fronte di un mantenimento di tale situazione,  di aumenti e conguagli che andrebbero quantomeno rinviati,  metteremo in campo ogni strumento di carattere anche legale per contrastare tale attuazione – afferma Rosario Trefiletti Presidente Centro Consumatori Italia-.

2 pensieri riguardo “BOLLETTE ACQUA. NO AD AUMENTI E CONGUAGLI RETROATTIVI

  • guido fugazza

    io ed altri – presumo tutti gli – utenti di Como abbiamo ricevuto bollette da LERETI spa CF 07063880962 contenenti pesanti addebiti, che in prima pagina indicano quale “periodo fatturazione” marzo-giugno 2021 (nel mio caso, in altri anche qualche mese addietro, ad es. da novembre 2020),ma, in realtà, quantificano gli addebiti per consumi a partire dal 1/1/18. Nella bolletta non viene indicata alcuna istruzione in ordine al diritto ad eccepire la prescrizione biennale, in violazione della delibera ARERA n. 547/19, all. B., le cui disposizioni sono state disattese anche sotto altri aspetti. Ho esposto dettagliata segnalazione ad ARERA, ma, nel frattempo, tutti stanno pagando. Spero che ARERA adotti provvedimenti, che consentano agli utenti di recuperare i versamenti non dovuti, non avendo eccepito la prescrizione a causa della mancata informazione da parte del gestore.

  • Pare che l’applicazione dei conguagli retroattivi sulle bollette sia illegale cosi come indicato dall’art 11 delle preleggi e come stabilito dalla sentenza nr.17959/2021 della III^ sez. civile. Nonostante ciò le società interessate applicano indiscriminatamente questi aumenti anche sull’utilizzo dei generi di prima necessità come le bollette dell’acqua. Tutto questo in barba alle autorità che dovrebbero far rispettare le leggi.

Lascia un commento

Share via
Copy link
Powered by Social Snap