mercoledì, Luglio 17, 2024
Comunicati StampaEconomia

BOLLETTA ENERGETICA TOTALE PAESE + 127 MILIARDI. MANOVRA GOVERNO INSUFFICENTE. BEN ALTRO SI HA DA FARE

Ecco le variazioni da gennaio 2021 a gennaio 2022 delle voci relative a consumi e costi che compongono la nostra bolletta energetica totale e le relative variazioni che hanno uno straordinario impatto e ricaduta sui costi imprenditoriali e familiari.

Consumi petrolio pari a circa 50 MLM di barili ; passati da 50 dollari a 95 dollari al barile. Spesa da 25 miliardi a 50 miliardi annui.

Consumi gas  circa 75 miliardi di metri cubi . il costo passa da 70 cent a 137 cent a metro cubo. Il costo da circa 50 miliardi a 92 MLD

Consumi elettricità pari a circa 300 miliardi a KW. Costo da 20 cent KW a 46 cent KW il cui costo passa da 60 miliardi a 125 miliardi. Quindi:

Petrolio più 25 miliardi di euro annui

Gas più 42 miliardi di euro annui

Elettricità più  60 miliardi di euro annui

Per un totale in più di spesa per il settore energetico pari a 127 Miliardi annui

Alla luce di questi dati è del tutto evidente come gli interventi del Governo, che pur vanno nella giusta direzione, sono del tutto insufficienti. Le ricadute sulle imprese e le famiglie saranno terrificanti.

Nello specifico per quanto riguarda le famiglie italiane, stanno subendo e subiranno una ricaduta economica sul loro potere di acquisto di circa 2700 euro annui, erodendo il loro potere di acqusito già ridotto ai minimi termini. La convergenza della riduzione inevitabile dei consumi e i costi per i processi industriali provocheranno, se non si interviene celermente, ed in misura straordinaria, una espulsione di mano d’opera con ulteriori pesanti conseguenze sullo stesso  potere di acquisto delle famiglie.

Ma non va sottaciuto che una inflazione, ancora a nostro avviso sottostimata dall’ISTAT ( 4,9 % ) e che le previsioni possono portare ad un 7/8% il nostro Paese, comporterà ulteriormente due ricadute molto negative: sia sul costo dei mutui e sia sul costo di investimenti da farsi, a partire dal pacchetto del PNRR funzionale all’uscita dalla crisi economica.

Da prime previsioni, già questo stesso pacchetto si è depotenziato di circa 15 miliardi. Allora si tratta di realizzare interventi da un lato congiunturali attraverso un forte abbattimento della tassazione sulle bollette e dall’altro la realizzazione di piani straordinari  di impianti per energie alternative quali il fotovoltaico, l’eolico ecc. ecc.

Qui sotto portiamo una esemplificazione delle ricadute economiche che si stanno assestando in tutti i settori particolarmente delicati quali quelli delle bollette e dell’agroalimentare per le famiglie:

AGGIORNAMENTI AL  1° GENNAIO 2022   RISPETTO A GENNAIO 2021

BOLLETTA ELETTRICA CASA                                         +650 €  ANNUI

BOLLETTA ELETTRICA CONDOMINIO                         + 110 € ANNUI

ILLUMINAZIONE PUBBLICA                                          + 90 € ANNUI

GAS                                                                                  + 820 €  ANNUI

CARBURANTI                                                                  + 390 € ANNUI

AGRO-ALIMENTARE TOTALE                                       + 724 € ANNUI             TOTALE 2744 € ANNUI

ALCUNE ESEMPLIFICAZIONI AGRO-ALIMENTARI

PANE                                                                              +120 €  ANNUI

PASTA                                                                             + 60 €   ANNUI

VINO                                                                               + 84 €   ANNUI

CARNI                                                                              + 250 €  ANNUI

VEGETALI                                                                        + 140 € ANNUI LATTICINI                                                                        +170 € ANNUI

Share via
Copy link
Powered by Social Snap