MASCHERINE: intervenga il Garante!

07/04/2020 CHE CI SIA INFORMAZIONE CORRETTA ED UNIVOCA DA PARTE O.M.S.

Le Associazioni  Federate Centro Consumatori Italia Avvocatideiconsumatori hanno presentato ricorso all’Autorità Garante AGCM, alla Procura della Repubblica ed al Comando NAS dei Carabinieri al fine di accertare i profili di scorrettezza del messaggio informativo destinato ad incidere sulle scelte dei Consumatori diffuso dall’Organizzazione Mondiale Sanità.

In questo messaggio si individuano come Dispositivi di Protezione Individuale solo le mascherine e se ne limita l’uso SOLO ai malati di Covid19 ed a soggetti in contatto con quest’ultimi in violazione del principio generale di precauzione e contrasto con la pacifica natura asintomatica della malattia che non ne consente un uso consapevole in capo ai malati che non sanno di esserlo nella fase dell’incubazione.

Tale chiarimento, infatti, si rende necessario anche al fine di evitare disorientamento nei cittadini che potrebbe scaturire da posizioni diverse tra i vari livelli istituzionali preposti alle decisioni sui comportamenti da tenere in tal senso. E ciò anche relativamente alla stessa correttezza della campagna pubblicitaria promossa dalla Protezione civile nazionale attraverso i Mass Media con cui si individuano come comportamenti corretti solo il lavaggio delle mani e lo starnuto nella piega del gomito omettendo così, anche involontariamente, l’informazione sul corretto uso dei DPI – dichiarano Domenico Romito e Rosario Trefiletti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *