Coronavirus: consigli per “limitare” il contagio

Il coronavirus c’impone di modificare i nostri comportamenti. Dobbiamo essere consapevoli che questa battaglia o si vince tutti assieme o si perde. Avremo tempo per valutare gli errori e le scelte politiche discutibili degli anni passati: ora si tratta di seguire le regole dettate dal Governo che sono semplici e che cercano di fermare la diffusione del virus, che come dimostrano i dati degli ultimi tempi, è molto contagioso e può essere asintomatico, ossia che ne viene colpito non ha sintomi e lo diffonde a tutti quelli con cui entra in contatto

Misure per tutta l’Italia fino al 3 aprile 2020

  1. Spostamenti solo per lavoro, necessità o salute (a seguire il modulo da compilare per eventuali spostamenti)
  2. Scuole e università chiuse
  3. Bar e ristoranti aperti dalle 6 alle 18 con l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale
  4. Vietato ogni assembramento pubblico. Chiuse palestre, piscine, spa
  5. Niente matrimoni né funerali; sospese tutte le manifestazioni sportive, culturali, ludiche e religiose; chiusi cinema, teatri, pub, palestre, piscine, discoteche, bingo, ecc
  6. Se possibile anticipare le ferie, sospesi colloqui nelle carceri

Rispettiamo le regole, rispettiamo la nostra salute e quella dei soggetti a rischio (anziani con patologie) e dimostriamo che vogliamo bene a noi prima di tutti e non trasformiamoci in veicoli incosci di diffusione del virus perché non dobbiamo portare il servizio sanitario al collasso

Ricordiamo queste semplici regole:

  • Lavati spesso le mani.                                    
  • Non toccarti naso, bocca e occhi con le mani
  • Evita luoghi affollati                                    
  • Evita contatti ravvicinati (distanza 1 m)
  • Evita strette mano e abbracci                     
  • Copri bocca e naso quando starnutisci altrimenti usa la piega del gomito

Se hai sintomi simili all’influenza resta a casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici, ma contatta il medico di medicina generale, i pediatri di libera scelta, la guardia medico o i numeri regionali

Nonostante il Coronavirus sei costretto ad uscire di casa devi compilare e portare con te il MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE

Scarica il modulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *