Coronavirus: alcune considerazioni.

25/02/20202

In una fase emergenziale come questa riteniamo utile fare qualche considerazione e dare qualche consiglio.

Innanzitutto, a fronte di notizie false o di nessuna competenza scientifica ci raccomandiamo di seguire pedissequamente gli indirizzi di comportamento che le istituzioni preposte danno alla cittadinanza,quali  quelli dettati dalla OMS, dal Ministro della Salute e dall’Istituto Superiore della Sanità.

Fatevi consigliare solo da persone competenti a partire dal vostro medico di famiglia, relativamente alla acquisizione di eventuali farmaci o metodi alimentari di supporto alla prevenzione atte a rafforzare le difese immunitarie dell’organismo.

Porre grande attenzione ai tentativi di truffe e raggiri che purtroppo in fasi emergenziali sono sempre presenti. Quindi:

  • Vietare l’ingresso nella propria abitazione di persone con la scusa di fare tamponi di verifica.
  • Non acquistare prodotti venduti fuori dai circuiti tradizionali, quali mascherine, disinfettanti ed altro ancora.

Su quest’ultima questione si è innestata una speculazione indegna dei prezzi di prodotti e strumenti sanitari

e, su denuncia dell’associazionismo la procura di Milano coadiuvata dalla guardia di finanza ha aperto una inchiesta.

Inoltre, quello che sconsigliamo vivamente, è la corsa all’accaparramento dei prodotti alimentari con il rischio di far mancare ad altri cittadini quello che serve, ad aumentare la tensione sui prezzi oltre all’inevitabile aumento degli sprechi che a ciò s’accompagna.

Auspichiamo inoltre che non vi siano speculazioni politiche di fronte ad una emergenza sanitaria ma che ci sia la massima unità di intenti e convergenza sugli obiettivi, funzionale ad una rapido superamento della situazione in atto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *